Emergenza Covid-19, il Segretario Generale del COISP, Domenico Pianese, in diretta a TGCOM24 – Intervista e lanci Agenzie

1540

Lanci Agenzie


CORONAVIRUS: PIANESE (COISP), ‘DA POLIZIA SUPERLAVORO MA CITTADINI CI AIUTINO’ =

Roma, 7 apr. – (Adnkronos) – ”Negli ultimi giorni stiamo registrando un’impennata di sanzioni amministrative nei confronti di chi non rispetta gli obblighi. Per questo, durante il ponte pasquale, la Polizia di Stato sarà in campo con tutte le sue forze per controllare dalle strade ai parchi fino alle spiagge, anche attraverso le imbarcazioni della Capitaneria di Porto. Ma lanciamo anche un appello ai cittadini: aiutateci a tutelare la vostra sicurezza rispettando l’obbligo di stare a casa”. Così a Tgcom24 Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia COISP. Sulle carenze di organico nelle Forze di Polizia, Pianese ha commentato: ”Nei momenti di crisi emergono gli errori del passato, quando si pensava che i poliziotti fossero troppi. Oggi ci accorgiamo che, nonostante il comparto sicurezza stia facendo tutto il possibile, mancano all’appello almeno 12mila unità nella sola Polizia di Stato. Questo perché non c’è solo l’emergenza coronavirus: – ha concluso – noi non abbiamo abbassato la guardia rispetto all’attività ordinaria di controllo del territorio, alla lotta alla criminalità organizzata e ai crimini predatori. C’è un superlavoro che inevitabilmente comporta anche una maggiore esposizione al rischio di contagio da parte degli agenti”. (Giz-Cro/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 07-APR-20 10:28 NNNN


Coronavirus: Coisp, da Polizia superlavoro ma cittadini aiutino =

(
AGI) – Roma, 7 apr. – “Negli ultimi giorni stiamo registrando un’impennata di sanzioni amministrative nei confronti di chi non rispetta gli obblighi. Per questo, durante il ponte pasquale, la Polizia di Stato sara’ in campo con tutte le sue forze per controllare dalle strade ai parchi fino alle spiagge, anche attraverso le imbarcazioni delle Capitanerie di Porto. Ma lanciamo anche un appello ai cittadini: aiutateci a tutelare la vostra sicurezza rispettando l’obbligo di stare a casa”. Cosi’ a Tgcom24 Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp. A proposito poi delle carenze di organico nelle forze di polizia, Pianese ha commentato: “Nei momenti di crisi emergono gli errori del passato, quando si pensava che i poliziotti fossero troppi. Oggi ci accorgiamo che, nonostante il comparto sicurezza stia facendo tutto il possibile, mancano all’appello almeno 12mila unita’ nella sola Polizia di Stato. Questo perche’ non c’e’ solo l’emergenza coronavirus: noi non abbiamo abbassato la guardia rispetto all’attivita’ ordinaria di controllo del territorio, alla lotta alla criminalita’ organizzata e ai crimini predatori. C’e’ un superlavoro che inevitabilmente comporta anche una maggiore esposizione al rischio di contagio da parte degli agenti”. (AGI)Vic 071126 APR 20 NNNN


Coronavirus, Coisp: da Polizia superlavoro ma i cittadini aiutino
“Mancano all’appello almeno 12mila unità nella sola Polizia”
Roma, 7 apr. (
askanews) – “Negli ultimi giorni stiamo registrando un’impennata di sanzioni amministrative nei confronti di chi non rispetta gli obblighi. Per questo, durante il ponte pasquale, la Polizia di Stato sarà in campo con tutte le sue forze per controllare dalle strade ai parchi fino alle spiagge, anche attraverso le imbarcazioni della Capitaneria di Porto. Ma lanciamo anche un appello ai cittadini: aiutateci a tutelare la vostra sicurezza rispettando l’obbligo di stare a casa”. Così a Tgcom24 Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp. Sulle carenze di organico nelle Forze di Polizia, ha commentato: “Nei momenti di crisi emergono gli errori del passato, quando si pensava che i poliziotti fossero troppi. Oggi ci accorgiamo che, nonostante il comparto sicurezza stia facendo tutto il possibile, mancano all’appello almeno 12mila unità nella sola Polizia di Stato. Questo perché non c’è solo l’emergenza coronavirus: noi non abbiamo abbassato la guardia rispetto all’attività ordinaria di controllo del territorio, alla lotta alla criminalità organizzata e ai crimini predatori. C’è un superlavoro che inevitabilmente comporta anche una maggiore esposizione al rischio di contagio da parte degli agenti”. red/gci 20200407T112858Z


CORONAVIRUS: PIANESE (COISP), DA POLIZIA SUPERLAVORO MA CITTADINI CI AIUTINO
(AGENPARL) – mar 07 aprile 2020 Negli ultimi giorni stiamo registrando un’impennata di sanzioni namministrative nei confronti di chi non rispetta gli obblighi. Per questo, durante il ponte pasquale, la Polizia di Stato sarà in campo con tutte le sue forze per controllare dalle strade ai parchi fino alle spiagge, anche attraverso le imbarcazioni della Capitaneria di Porto. Ma lanciamo anche un appello ai cittadini: aiutateci a tutelare la vostra sicurezza rispettando l’obbligo di stare a casa”. Così a Tgcom24 Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, che poi, sulle carenze di organico nelle Forze di Polizia, ha commentato: “Nei momenti di crisi emergono gli errori del passato, quando si pensava che i poliziotti fossero troppi. Oggi ci accorgiamo che, nonostante il comparto sicurezza stia facendo tutto il possibile, mancano all’appello almeno 12mila unità nella sola Polizia di Stato. Questo perché non c’è solo l’emergenza coronavirus: noi non abbiamo abbassato la guardia rispetto all’attività ordinaria di controllo del territorio, alla lotta alla criminalità organizzata e ai crimini predatori. C’è un superlavoro che inevitabilmente comporta anche una maggioreesposizione al rischio di contagio da parte degli agenti”.


Coronavirus. Va a fare la spesa 11 volte in un giorno: anziana multata a Grado

C’è chi ancora non accetta la quarantena o chi in tutti i modi cerca di aggirarla. È il caso di una donna di Grado, in provincia di Gorizia, che è andata a fare la spesa ben undici volte in un giorno e per questa ragione la Polizia locale l’ha sanzionata con una contravvenzione di 280 euro (se pagata entro 30 giorni, altrimenti aumenterà a 400 euro). A riportare la notizia è il quotidiano “Il piccolo”, che racconta di una donna, anziana, notata dai vigili nell’arco della stessa giornata in strada, dove era uscita per fare di volta in volta piccoli acquisti alimentari. La polizia locale l’aveva già notata un po’ troppo spesso quando si è avvicinata per redarguirla, ma la signora pare non ne abbia voluto sapere e ha continuato a uscire. All’undicesima volta in un solo giorno, la polizia è intervenuta multandola. E il numero delle persone che contravvengono i divieti imposti sale sempre di più. “Negli ultimi giorni stiamo registrando un’impennata di sanzioni amministrative nei confronti di chi non rispetta gli obblighi. Per questo, durante il ponte pasquale, la Polizia di Stato sarà in campo con tutte le sue forze per controllare dalle strade ai parchi fino alle spiagge, anche attraverso le imbarcazioni delle Capitanerie di Porto. Ma lanciamo anche un appello ai cittadini: aiutateci a tutelare la vostra sicurezza rispettando l’obbligo di stare a casa”. Così a Tgcom24 Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.


Coronavirus, Coisp: da Polizia superlavoro ma i cittadini aiutino

Roma, 7 apr. (askanews) – “Negli ultimi giorni stiamo registrando un’impennata di sanzioni amministrative nei confronti di chi non rispetta gli obblighi. Per questo, durante il ponte pasquale, la Polizia di Stato sarà in campo con tutte le sue forze per controllare dalle strade ai parchi fino alle spiagge, anche attraverso le imbarcazioni della Capitaneria di Porto. Ma lanciamo anche un appello ai cittadini: aiutateci a tutelare la vostra sicurezza rispettando l’obbligo di stare a casa”. Così a Tgcom24 Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp. Sulle carenze di organico nelle Forze di Polizia, ha commentato: “Nei momenti di crisi emergono gli errori del passato, quando si pensava che i poliziotti fossero troppi. Oggi ci accorgiamo che, nonostante il comparto sicurezza stia facendo tutto il possibile, mancano all’appello almeno 12mila unità nella sola Polizia di Stato. Questo perché non c’è solo l’emergenza coronavirus: noi non abbiamo abbassato la guardia rispetto all’attività ordinaria di controllo del territorio, alla lotta alla criminalità organizzata e ai crimini predatori. C’è un superlavoro che inevitabilmente comporta anche una maggiore esposizione al rischio di contagio da parte degli agenti”.