È necessario provvedere all’istituzione di ulteriori Unità U.O.P.I. – Il COISP scrive al Capo della Polizia

2193
Unità Operative di Primo Intervento (UOPI)
Unità Operative di Primo Intervento (UOPI)

Roma, 22 gennaio 2019

AL SIGNOR CAPO DELLA POLIZIA
Direttore Generale della Pubblica Sicurezza
Prefetto Franco Gabrielli

OGGETTO: È necessario provvedere all’istituzione di ulteriori Unità Operative di Primo
Intervento della Polizia di Stato (U.O.P.I.)

Preg.mo Signor Capo della Polizia,
Le Unità Operative di Primo Intervento della Polizia di Stato (U.O.P.I.) sono Unità istituite per concorrere al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, anche al fine di prevenire azioni violente o di matrice terroristica.
In attuazione degli obiettivi strategici individuati nelle direttive del Capo della Polizia, le U.O.P.I. sono impiegate sul territorio nazionale per la prevenzione e il contrasto di gravi forme di minaccia violenta, con particolare riguardo a quelle di natura terroristica, operando, in caso di emergenza, in ogni situazione in cui possano essere o siano gravemente compromesse la sicurezza e la pubblica incolumità.

Quanto sopra è stato più volte sottolineato dallo stesso Dipartimento, anche poco prima della decisione di incorporare dette Unità all’interno dei Reparti Prevenzione Crimine.

Le U.O.P.I., quindi, non sono state istituite esclusivamente per fronteggiare minacce di natura terroristica ma essenzialmente per far fronte ad ogni tipo di particolare emergenza, quando vi è il rischio che possono essere gravemente compromesse la sicurezza e la pubblica incolumità, ma anche per prevenire azioni violente.

Ciò stante, è di tutta evidenza – a nostro parere – la necessità di provvedere all’istituzione di ulteriori Unità Operative di Primo Intervento in quei territori che ne risultano del tutto sprovvisti, in particolare il meridione d’Italia.

Gli scenari cui gli operatori delle U.O.P.I. sono chiamati ad operare sono peraltro sempre
maggiori e ciò rende opportuna una adeguata copertura del territorio nazionale da parte di tali Unità specializzate.

In Calabria, a titolo di esempio, non è presente alcuna U.O.P.I. e tale regione non può certo
definirsi a basso rischio di eventi delittuosi di particolare gravità e criticità … ma tutt’altro.
L’istituzione di una Unità Operativa di Primo Intervento, in particolare presso la città di Cosenza, costituirebbe uno strategico avamposto, adatto e confacente a poter supportare in tutto le esigenze della regione.

L’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

Con sincera e profonda stima,

Il Segretario Generale del Co.I.S.P.
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN FORMATO PDF