Concorsi per Vice Ispettori, sedi disponibili e mobilità. Lettera al Capo della Polizia

536

Roma, 20 ottobre 2021

AL SIGNOR CAPO DELLA POLIZIA
Direttore Generale della Pubblica Sicurezza
Prefetto Lamberto Giannini

OGGETTO: Concorsi per Vice Ispettori, sedi disponibili e mobilità.

Preg.mo Signor Capo della Polizia,
lo scorso 18 ottobre si è conclusa la fase del 14° corso di formazione di base per Vice Ispettore che ha riguardato i colleghi vincitori del “concorso interno, per titoli ed esami, per la copertura di 263 posti per Vice Ispettore del ruolo degli Ispettori della Polizia di Stato, indetto con decreto del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, in data 31 dicembre 2018” nonché altri 69 idonei non vincitori del medesimo concorso al fine di assicurare l’integrale copertura dei complessivi posti non ricoperti nella precedente procedura concorsuale.
Come anche avvenuto nei precedenti concorsi interni, effettuati in ragione delle previsioni normative della fase transitoria del Riordino delle Carriere, non pochi colleghi sono stati costretti ad una nuova sede di servizio, anche molto distante da quella ove da anni si trovavano ed avevano creato i loro affetti e interessi.
Ebbene, lo scorso 14 ottobre 2021 viene emanato il provvedimento di scorrimento integrale delle graduatorie del concorso interno per 501 Vice Ispettori, indetto il 2.11.2017 e del sopra richiamato concorso interno per 263 Vice Ispettori … ed il 5 novembre p.v. poco meno di 1.000 colleghi saranno avviati al 15° corso di formazione di base per Vice Ispettore che terminerà nel mese di febbraio 2022.
Sempre lo stesso 14 ottobre il Dipartimento ha comunicate le sedi disponibili per i frequentatori del predetto 15° corso e anche in tale circostanza, come avvenuto in altri precedenti concorsi, sono fruibili posti in sedi dalle quali i colleghi del 14° corso erano stati costretti ad andare via … e dove colleghi Ispettori di corsi anche precedenti al 14° chiedono di poter rientrare.
Ora, Preg.mo Signor Capo della Polizia, è di tutta evidenza che bisogna porre particolare attenzione nei confronti di tutto il personale.
Se in parte comprendiamo le difficoltà del Dipartimento anche in virtù di un dettato normativo (l’art. 55 del DPR 335/1982) che impedisce la mobilità verso altra sede prima di due anni di permanenza (uno per le sedi disagiate), è anche vero che negli anni passati questa Amministrazione è stata capace, in più occasioni e anche solo in parte, di rimediare a tale imposizione, che peraltro potrebbe ben essere superata da una deroga normativa – che l’Amministrazione otterrebbe senz’altro facilmente – valevole per i soli vincitori dei concorsi interni della fase transitoria in atto del Riordino delle Carriere.
Tutto ciò premesso, La preghiamo di voler pianificare un incontro con questa O.S. COISP e quelle altre che ne hanno interesse, al fine di poter più compiutamente discutere della questione e trovare una soluzione condivisa che vada nell’interesse tanto dell’Amministrazione che di tutti i colleghi in argomento. Con sincera e profonda stima,

Il Segretario Generale del COISP
Domenico Pianese

SCARICA LA NOTA IN PDF