Arresto di terroristi italiani rifugiati in Francia

397

Roma, 29 aprile 2021

AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
PROF. MARIO DRAGHI
AL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA
PROF. MARTA CARTABIA
AL MINISTRO DELL’INTERNO
PREFETTO LUCIANA LAMORGESE
AL CAPO DELLA POLIZIA – DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA
PREFETTO LAMBERTO GIANNINI

OGGETTO: Arresto di terroristi italiani rifugiati in Francia

Preg.mo Signor Presidente del Consiglio, Signori Ministri e Signor Capo della Polizia, questa Organizzazione Sindacale, rappresentativa di migliaia di Donne e Uomini della Polizia di Stato, plaude le SS.VV. per l’impegno profuso nell’assicurare alla giustizia alcuni tra i maggiori artefici dell’eversione terroristica nel nostro Paese, che hanno lasciato sul terreno tante vittime innocenti tra gli appartenenti alla Polizia di Stato e le altre Forze di polizia e tra la società civile.
Il risultato raggiunto (gli arresti in Francia di Giovanni Alimonti, Enzo Calvitti, Roberta Cappelli, Marina Petrella, Giorgio Pietrostefani, Sergio Tornaghi e Narciso Manenti) non è in alcun modo l’affermazione di una vendetta postuma ma al contrario rappresenta seppur in modo tardivo, non certo per Vostra responsabilità, l’affermazione dello stato di diritto e di una giustizia che esercita correttamente l’affermazione dei principi costituzionali nei confronti di chi senza alcuna pietà, negli anni di piombo, ha lasciato una scia di sangue e dolore costringendo tanti figli a crescere senza i loro padri.
Grazie!

Il Segretario Generale del COISP
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF