Aggiornamento del parametro stipendiale dei Vice Ispettori dell’11° corso: accrediti e addebiti. L’ennesima testimonianza della gestione fallimentare degli stipendi dei Poliziotti da parte di NoiPA

2134

Roma, 27 agosto 2020

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI
c.a. Signor Direttore, Vice Prefetto Maria De Bartolomeis

OGGETTO: Aggiornamento del parametro stipendiale dei Vice Ispettori dell’11° corso: accrediti e addebiti – L’ennesima testimonianza della gestione fallimentare degli stipendi dei
Poliziotti da parte di NoiPA. Richiesta di immediato intervento.

Preg.mo Direttore,
con il cedolino stipendiale del prossimo mese di settembre verrà aggiornato il parametro stipendiale dei Vice Ispettori dell’11º corso e saranno inoltre liquidati gli arretrati a far data dal 29 luglio 2019.
Si parla di importi lordi di oltre 1.600 euro che i predetti colleghi si vedranno accreditare il prossimo mese come arretrati a credito … per poi vederseli sottrarre a rate a partire dalla stessa mensilità e fino a quella di dicembre 2020.
In particolare, i frequentatori del citato corso che già alla data del 29 luglio 2019 rivestivano la qualifica di Sovrintendenti Capo Coordinatori restituiranno l’importo interamente.
Detti colleghi, difatti, all’atto della nomina a Vice Ispettore avrebbero dovuto percepire uno stipendio basato su un parametro inferiore a quello che avevano nella precedente qualifica
di Sovrintendente Capo Coordinatore, e ricevere mensilmente un assegno ad personam riassorbibile pari alla differenza tra il precedente trattamento fisso e continuativo e quello nuovo acquisito con la meritata progressione in carriera.
In attesa dell’aggiornamento del parametro alla qualifica di Vice Ispettore, chiaramente i colleghi in questione hanno continuato a percepire uno stipendio basato sul parametro della qualifica di Sovrintendente Capo Coordinatore e una volta aggiornato il parametro sarebbe dovuto entrare in vigore l’assegno ad personam che avrebbe garantito il precedente trattamento stipendiale. Tutto si sarebbe risolto qualora il complesso sistema stipendiale di NoIPA avesse operato la compensazione del trattamento stipendiale direttamente alla fonte senza aver generato accrediti e addebiti nello statino paga dei Poliziotti.
Tra il dare e l’avere, per molti dei colleghi dell’11° corso vice ispettori interessati dall’aggiornamento parametrale inserito nel cedolino stipendiale del prossimo mese di settembre, la differenza è più o meno pari a zero. Gli stessi si vedranno invece accreditato l’importo intero degli arretrati per poi restituirli a rate nei mesi a seguire e già a partire dalla stessa mensilità di settembre.
Una vicenda che potrebbe far sorridere quei nostri colleghi che si troveranno a ricevere un “prestito” a tasso zero da restituire in 4 mesi, ma in realtà li fa arrabbiare e non poco perché è l’ennesima dimostrazione di una gestione fallimentare dei loro stipendi da parte di NoiPA … una gestione che calpesta la dignità dei Poliziotti e che in passato ha visto una infinità di errori, finanche addebitare erroneamente importi non dovuti per diverse centinaia di euro che sono stati restituiti a distanza di tempo.
Preg.mo Direttore, la gestione dei nostri stipendi da parte di NoiPA ha un costo che ad oggi non pare aver trovato giusto merito.
È sicuramente l’ora di un intervento decisivo finalizzato ad impedire che si prosegua in tal modo irragionevole e sovente anche illegittimo.

In attesa di cortese immediato riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

Il Segretario Generale del COISP
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF