Accesso atti, dal Direttore dell’Ispettorato di P.S. presso la Camera dei Deputati un illegittimo diniego

635

Roma, 9 giugno 2020

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI
c.a. Signor Direttore, Vice Prefetto Maria De Bartolomeis

OGGETTO: Accesso atti – Dal Direttore dell’Ispettorato di P.S. presso la Camera dei Deputati un illegittimo diniego.
Richiesta di intervento urgente.

Con nota del 15 maggio scorso la nostra Segreteria Provinciale di Roma ha chiesto al Direttore dell’Ispettorato di Pubblica Sicurezza presso la Camera dei Deputati di poter visionare ed acquisire gli ordini di servizio giornalieri, le pianificazioni settimanali i fogli firma, la documentazione relativa allo straordinario programmato, alle giornate di aggiornamento professionale, addestramento al tiro, tecniche operative, etc., relativamente al periodo gennaio-aprile 2020, con il chiaro intento di verificare il corretto rispetto delle norme statuite dall’ANQ vigente.
Tale istanza riceveva un fermo quanto illegittimo diniego da parte del predetto Direttore, il quale, con lettera del 29 maggio u.s., affermava che – “…la documentazione richiesta costituirà oggetto di verifica nella prossima riunione semestrale e pertanto sarà messa a disposizione delle OO.SS. almeno 48 ore prima della data fissata per l’incontro…”;
– “… qualora codesta O.S. ravvisi l’esistenza di un interesse diretto, concreto ed attuale corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata che trovi collegamento nei documenti che si vogliono conoscere, potrà, a tal fine, integrare l’istanza”.
Detta negazione è stata posta sebbene il Dipartimento della P.S. sia intervenuto più volte sulla questione delle “relazioni sindacali e dell’accesso agli atti”, in ultimo con la circolare recante protocollo 557/RS/01/159/11/003409/2017 del 27.7.2017, ove, in modo chiaro e incontrovertibile è specificato che:
«… con espresso riferimento agli atti di cui al richiamato art. 25 D.P.R. 164/2002 (ordine di servizio giornaliero, programmazione settimanale, programmazioni di turni di lavoro straordinario, riposo compensativo, programmazione di turni di reperibilità), è ormai consolidato orientamento che detti documenti, già ostensibili secondo le disposizioni vigenti (art. 5 e 19 A.N.Q. 31/7/2009), non possono essere sottratti all’accesso da parte delle organizzazioni sindacali, ancorchè esperito temporalmente al di fuori delle procedure di cui alle norme appena sopra».
La preghiamo quindi, Preg.mo Direttore, di voler intervenire con ogni possibile urgenza presso l’Ispettorato di P.S. in argomento, sollecitando il suo responsabile all’ostensione immediata dei documenti chiesti dalla nostra Segreteria Provinciale, e di volergli sottolineare la necessità di una più proficua collaborazione con il Sindacato piuttosto che un’incomprensibile attività di ostacolo ai diritti di questo e del personale che esso è chiamato a rappresentare.
In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

Il Segretario Generale del COISP
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN PDF