6 Agosto 1985, il COISP ricorda Ninni Cassarà e Roberto Antiochia

469

Il 6 Agosto del 1985, a Palermo, morivano il Vice Questore Aggiunto Antonio “Ninni” Cassarà e l’agente Roberto Antiochia, vittime di una delle azioni più violente e tragiche mai compiute da cosa nostra.

La loro uccisione segue di poche settimane quella del Commissario Beppe Montana, con cui Cassarà lavorava a stretto contatto.

In quei giorni di estrema tensione, Roberto Antiochia, pur in ferie, aveva deciso di rimanere al fianco di Cassarà, per proteggerlo.
Moriranno entrambi davanti casa del vice questore, attinti da oltre 200 colpi di Kalashnikov.

Il COISP li ricorda e rende loro onore