21 Luglio 1979, il COISP ricorda Boris Giuliano

115

Il 21 Luglio di 42 anni fa moriva a Palermo, vigliaccamente assassinato in un agguato mafioso, il Capo della Squadra Mobile Boris Giuliano.

Poliziotto brillante e determinato, con una visione innovativa delle tecniche di investigazione e che godeva di stima anche internazionale.
Fece parte della cerchia di funzionari dello Stato che, a partire dalla fine degli anni settanta, incominciò una dura lotta contro Cosa Nostra

Il 21 luglio 1979, mentre pagava il caffè appena bevuto nella caffetteria Lux di via Francesco Paolo Di Blasi a Palermo, il corleonese Leoluca Bagarella gli sparò a distanza ravvicinata
sette colpi di pistola alle spalle con una Beretta 7,65, uccidendolo.

Con Giuliano si spense un un onesto funzionario di Polizia che nel suo ruolo fu una grande personalità delle istituzioni.

Il COISP lo ricorda e gli rende onore