Caso Aldrovandi: Anonymous Italia attacca i siti del COISP in relazione ai recenti fatti di Ferrara

433

Caso Aldrovandi: Anonymous Italia attacca i siti del COISP

Il gruppo di hacker Anonymous oscura i siti del COISP, il Sindacato Indipendente di Polizia, in relazione ai recenti fatti legati al Caso Aldrovandi.

di Manolo De Agostini – pubblicato giovedì 28 marzo 2013

Il collettivo Anonymous ha preso di mira il COISP, rendendo irraggiungibili i siti www.coisp.it e www.coispnewsportale.it. COISP è la sigla che identifica il Sindacato Indipendente di Polizia, al centro delle cronache in questi giorni per il "Caso Aldrovandi".

Oltreall'azione dimostrativa, identificata sotto il tag #OpCoisp, sul blog della fazione italiana del collettivo si può leggere il seguente testo: "Salve, servi dello Stato. Apprendiamo dell'ennesima dimostrazione di viltà alla quale avete dato adito. Il vostro pseudo-sindacato manifesta solidarietà verso mani colpevoli e sporche di sangue innocente.

Insabbiate la verità, sprezzanti di una madre orfana di un figlio strappatole barbaramente da quattro assassini, rendendovi complici di una sanguinosa mattanza e di un dolore che non può essere sopito. Infangate i diritti umani incarnando il ruolo di capri espiatori, mentre vi prodigate in azioni violente, repressive e deplorevoli. L'ombra del sangue di Federico è più viva che mai.

Non dimentichiamo chi è caduto per mano di vili assassini asserviti al potere. Non dimentichiamo lo strazio delle madri e dei padri che chiedono giustizia e rispetto. Le loro urla e le loro lacrime sono anche le nostre.

E a loro ci stringiamo, con la promessa di utilizzare tutte le armi in nostro possesso per indagare sulle morti impunite, per fare luce laddove lo Stato complice vuole imporre il silenzio", e segue una lista di quelle che sono definite "vittime dello Stato".

"Il sangue sparso per mano di deplorevoli divise è il sangue di tutti. Che giustizia sia fatta, dunque. SIC SEMPER TYRANNIS", seguito dal motto del gruppo "We are Anonymous, We are Legion, We do not forgive, We do not forget, Expect Us".

http://www.tomshw.it/cont/news/caso-aldrovandi-anonymous-italia-attacca-i-siti-del-coisp/44374/1.html

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here