ALDROVANDI: MACCARI (COISP) A CANCELLIERI, NESSUNA MANIFESTAZIONE “CONTRO” (AGI)

439

ALDROVANDI: COISP A CANCELLIERI, NESSUNA MANIFESTAZIONE "CONTRO" (AGI) – Roma, 29 mar. – "Il Coisp non ha mai inteso manifestare contro qualcuno ne' tantomeno, contro la sentenza, peraltro poi parzialmente rivista da altro tribunale di sorveglianza che ha concesso gli arresti domiciliari" a una dei quattro agenti condannati per la morte di Federico Aldrovandi. E' quanto scrive in una lettera indirizzata al ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, il segretario generale del Coisp, il sindacato protagonista di un sit in nei pressi dell'ufficio dove lavora la mamma del giovane. Dopo una lunga, minuziosa ricostruzione di quanto avvenuto in piazza Savonarola a Ferrara, Maccari ribadisce che "l'unico interesse del Coisp era e rimane quello di fornire un'informazione sul trattamento riservato a quattro poliziotti, condannati ma detentori, fino a che la democrazia resistera' in Italia, di doveri ma anche di diritti e garanzie di vedere la legge applicata". "Le dichiarazioni rese alla stampa e le ricostruzioni giornalistiche – continua il segretario – fin da quando eravamo presenti in piazza Savonarola hanno volutamente escludere un contraddittorio, una nostra dichiarazione od un intervento, cristallizzando una situazione che, agli occhi di chiunque, sembrerebbe ignobile e grottesca. Le chiedo, signor ministro, di non continuare a cadere nel medesimo tranello. Credere che l'iniziativa del Coisp sia stata rivolta contro la signora Patrizia Moretti e' assurdo, come dimostrano tutte le dichiarazioni da sempre rilasciate da questo sindacato di polizia e non solo, ma come evidenzia anche una banale logica: la mamma di Federico non ha alcun ruolo nell'applicazione delle misure detentive a carico dei quattro poliziotti condannati. A nessuno, tanto meno al Coisp, verrebbe in mente di manifestare contro una madre che ha perso un figlio e, non essendo la signora Moretti l'oggetto della nostra attenzione, tanto meno lo era il suo posto di lavoro di cui il Coisp non poteva conoscere ne' sospettare l'ubicazione, ne' informalmente ne' formalmente". (AGI) Mau 29 20 22 MAR 13 NNNN 

CASO ALDROVANDI: COISP A CANCELLIERI, SIT-IN NON ERA CONTRO MAMMA FEDERICO LETTERA DEL SEGRETARIO GENERALE FRANCO MACCARI A MINISTRO DELL'INTERNO Roma, 29 mar. (Adnkronos) – ''Credere che l'iniziativa del Coisp sia stata rivolta contro la signora Patrizia Moretti e' assurdo, come dimostrano tutte le dichiarazioni da sempre rilasciate da questo sindacato di Polizia e non solo, ma come evidenzia anche una banale logica: la mamma di Federico non ha alcun ruolo nell'applicazione delle misure detentive a carico dei quattro poliziotti condannati''. E' quanto sottolinea il Segretario Generale del Coisp Franco Maccari in una lettera al ministro dell'Interno, riferendosi nuovamente al contestato sit-in di Ferrara che ha provocato la reazione sdegnata della mamma di Federico Aldrovandi. ''A nessuno, tanto meno al Coisp, verrebbe in mente di manifestare contro una madre che ha perso un figlio e, non essendo la signora Moretti l'oggetto della nostra attenzione, tanto meno lo era il suo posto di lavoro di cui il Coisp -precisa Maccari- non poteva conoscere ne' sospettare l'ubicazione, ne' informalmente ne' formalmente''. Il sit-in di Piazza Savonarola a Ferrara ''e' stato preavvisato dal Coisp, con una settimana di anticipo, con una comunicazione inviata alle autorita' cittadine, sindaco compreso. Nessuna obiezione orilievo sono stati mossi, ne' in relazione al luogo, ne' all'orario, ne' alle modalita' del presidio, il quale si e' svolto per la sua quasi totalita', senza alcun problema in un angolo della famosa piazza''. A giudizio di Maccari, ''le ricostruzioni giornalistiche'' sull'episodio hanno finito per ''escludere un contraddittorio, una nostra dichiarazione od un intervento, cristallizzando una situazione che, agli occhi di chiunque, sembrerebbe ignobile e grottesca. Le chiedo, signor ministro, di non continuare a cadere nel medesimo tranello''. (Sin/Zn/Adnkronos) 29-MAR-13 20:08 NNNN 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here