ALDROVANDI: COISP; AVEVAMO RAGIONE, PROVVEDIMENTI PER GIUDICI?

480

CASO ALDROVANDI: COISP, AVEVAMO RAGIONE, DIRITTI AFFIEVOLITI PER POLIZIOTTI Roma, 27 giu. (Adnkronos) – ”Noi del Coisp avevamo ragione a sostenere che ci sono state valutazioni spietate che non trovano pari in nessun altro provvedimento negli ultimi venti anni. Molti dovrebbero chiedere scusa al Coisp”. Cosi’ Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, sindacato indipendente di Polizia, che sottolinea: ”Nella requisitoria del procuratore generale della Corte di Cassazione, a Paolo Forlani, uno dei quattro poliziotti condannati per l’eccesso colposo nell’omicidio colposo di Federico Aldrovandi, uno dei due ancora in carcere, andrebbe concessa la detenzione domiciliare”. ”E come potremmo mai meravigliarci -spiega Maccari- delle conclusioni cui e’ giunto il procuratore generale che ha sconfessato la decisione del Tribunale di Sorveglianza di Bologna? Si tratta di una tale ovvieta’ che quella pronuncia non fa che alimentare e confermare in pieno che i poliziotti vengono puniti in maniera esemplare e considerati ‘al di sotto della legge’ solo per via della divisa che portano”. ”Cio’ che veramente si impone con violenza -conclude il leader del Coisp- e’ l’amarezza per il tempo che e’ necessario ad applicare correttamente la legge ai colleghi, che comunque sono gia’ stati lapidati e calpestati in ogni modo”. (Sin/Ct/Adnkronos) 27-GIU-13 21:27 NNNN 

ALDROVANDI: COISP; AVEVAMO RAGIONE, PROVVEDIMENTI PER GIUDICI? (V. ‘ALDROVANDI: PG CASSAZIONE, AGENTE…’ DELLE 19) (ANSA) – BOLOGNA, 27 GIU – ”Noi del Coisp avevamo ragione”. Cosi’ la segreteria nazionale del sindacato di polizia commenta la requisitoria del Pg della Corte di Cassazione, secondo cui a Paolo Forlani, uno dei quattro poliziotti condannati per l’eccesso colposo nell’omicidio colposo di Federico Aldrovandi – uno dei due ancora in carcere – andrebbe concessa la detenzione domiciliare. ”Nel ringraziare ancora tutti coloro che ci hanno attaccati, gli altri sindacati (o pseudo tali) di Polizia compresi, attendiamo adesso – prosegue il Coisp – di vedere se verranno valutati provvedimenti nei confronti di quei Giudici che hanno chiaramente voluto negare ai poliziotti i diritti di cui godono tutti gli altri cittadini italiani!”. (ANSA). GIO 27-GIU-13 20:10 NNN 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here