Riordino delle Carriere. Secondi correttivi

1509

Incontro del 3 ottobre 2019
INIZIA UN SERRATO CONFRONTO TRA LA FEDERAZIONE COISP E L’AMMINISTRAZIONE PER INDIVIDUARE CORRETTIVI AL RIORDINO DELLE CARRIERE CHE SIANO IL PIU’ POSSIBILE CONFACENTI ALLE ASPETTATIVE DEI POLIZIOTTI

Dopo i primi correttivi al Riordino delle Carriere (D.Lgs. 29 maggio 2017, n. 95), disposti con il D.Lgs. 5 ottobre 2018, n. 126, si sta da tempo lavorando a dei secondi correttivi che possano maggiormente riscontrare i diritti dei Poliziotti a veder riconosciuta la propria professionalità e le giuste aspettativa di una adeguata progressione in carriera.
Si è già scritto del fatto che lo scorso 26 settembre il Consiglio dei ministri ha approvato uno schema di decreto legislativo correttivo del D.Lgs. 95/2017 (i secondi correttivi di cui sopra), e che le norme in esso contenute non ci soddisfano del tutto. Si è anche scritto che tali secondi correttivi del Riordino, recepiti come Atto del Governo n. 119, dovranno adesso essere sottoposti al vaglio delle competenti Commissioni Parlamentari che forniranno il previsto parere per la successiva definitiva approvazione che dovrebbe concretizzarsi entro il 24.12.2019.
Ebbene, nell’attesa che le predette Commissioni inizino a fare il loro lavoro (noi di certo
pretenderemo di essere ascoltati così da sollecitare la loro opera verso gli interessi legittimi dei Poliziotti), il deciso intervento di questa Federazione COISP ha portato all’odierno incontro con il Signor Capo della Polizia Prefetto Franco Gabrielli, coadiuvato dal Vice Capo
Alessandra Guidi.
In apertura della riunione l’Amministrazione ha elencato le varie norme attualmente inserite nello schema di decreto legislativo correttivo, molte delle quali sono risultate aver recepito le richieste di questa Federazione COISP che tuttavia le avrebbe volute maggiormente favorevoli per i Poliziotti.
Il forte rammarico sottolineato da questa O.S. verso quella che è stata una attenzione
particolarmente debole da parte del Governo nei confronti delle legittime aspettative dei
Poliziotti, ha avuto tuttavia come positivo riscontro la dichiarazione di massima disponibilità
da parte dell’Amministrazione a porre in essere un serio confronto con il Sindacato volto ad
individuare quelle ulteriori modifiche che, anche tenendo conto di un auspicato incremento delle risorse economiche, potrebbero essere introdotte nello schema di decreto correttivo del Riordino prima della sua definitiva approvazione.
Come chiesto da questa Federazione COISP, con una prima riunione già programmata per
lunedì prossimo 7 ottobre, avrà quindi inizio un serrato confronto con l’Amministrazione per
individuare ulteriori correttivi al Riordino delle Carriere che siano il più possibile ricettivi delle aspettative del personale.
La Federazione COISP, a conclusione dell’incontro, non ha mancato di puntualizzare che non ha intenzione di accettare delle ingiuste imposizioni dal Governo quale quella di utilizzare il 50% delle risorse disponibili per i correttivi del Riordino al fine di aumentare di pochi euro l’assegno di funzione e che il disinteresse che il Governo sta mostrando verso i Poliziotti, non stanziando risorse economiche per il rinnovo del loro Contratto Nazionale di Lavoro, troverà ampia denuncia pubblica da parte di questo Sindacato.

Roma, 3 ottobre 2019

La Segreteria Nazionale della Federazione COISP

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF