Rimodulazione degli stanziamenti per la revisione dei ruoli e delle carriere e per i compensi per lavoro straordinario delle Forze di polizia e delle Forze armate. Il COISP in audizione al Senato

1297

Roma, 8 ottobre 2019

OGGETTO: Disegno di legge n. 1493 (Conversione in legge del decreto-legge 21 settembre 2019, n. 104 recante disposizioni urgenti per il trasferimento di funzioni e per la riorganizzazione dei Ministeri per i beni e le attività culturali, delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, dello sviluppo economico, degli affari esteri e della cooperazione internazionale, delle infrastrutture e dei trasporti e dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, nonché per la rimodulazione degli stanziamenti per la revisione dei ruoli e delle carriere e per i compensi per lavoro straordinario delle Forze di polizia e delle Forze armate e per la continuità delle funzioni dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni). Martedì 8 ottobre 2019 – Audizione del Sindacato di Polizia COISP

Al Signor Presidente della 1a Commissione (Affari costituzionali,
affari della Presidenza del Consiglio e dell’Interno, ordinamento generale dello Stato e
Pubblica Amministrazione) del Senato della Repubblica
Preg.mo Sen. BORGHESI Stefano

Ai Signori Vice Presidenti della 1a Commissione (Affari costituzionali,
affari della Presidenza del Consiglio e dell’Interno, ordinamento generale dello Stato e
Pubblica Amministrazione) del Senato della Repubblica
Preg.mi Sen. PERILLI Gianluca e VITALI Luigi

Al Signor Segretario della 1a Commissione (Affari costituzionali,
affari della Presidenza del Consiglio e dell’Interno, ordinamento generale dello Stato e
Pubblica Amministrazione) del Senato della Repubblica
Preg.mo Sen. MANTOVANI Maria Laura

Ai Signori Membri della 1a Commissione (Affari costituzionali,
affari della Presidenza del Consiglio e dell’Interno, ordinamento generale dello Stato e
Pubblica Amministrazione) del Senato della Repubblica
Preg.mi Sen. AUGUSSORI Luigi, BRESSA Gianclaudio, CALDEROLI Roberto, CORBETTA
Gianmarco, DE PETRIS Loredana, FAZZONE Claudio, GARRUTI Vincenzo, GRASSI
Ugo, LA RUSSA Ignazio, LEZZI Barbara, MAIORINO Alessandra, MARCUCCI Andrea,
PAGANO Nazario, PARRINI Dario, PINOTTI Roberta, PIROVANO Daisy,
QUAGLIARELLO Gaetano, SCHIFANI Renato, STEFANI Erika, SUDANO Valeria

 

Preg.mi Signor Presidente, Signori Vice Presidenti, Signor Segretario e Signori Membri della
Commissione 1a (Affari costituzionali, affari della Presidenza del Consiglio e dell’Interno, ordinamento generale dello Stato e Pubblica Amministrazione), ringraziamo innanzitutto le Ecc.me SS.VV. per aver ritenuto opportuno ascoltare questa Organizzazione Sindacale “Federazione COISP” in merito ai contenuti del disegno di legge in oggetto richiamato.
Il decreto-legge in esame, composto di 7 articoli, dispone il trasferimento di funzioni e la
riorganizzazione di alcuni Ministeri e disciplina altresì la rimodulazione degli stanziamenti per la revisione dei ruoli e delle carriere del personale della Polizia di Stato e delle altre Amministrazioni del Comparto Sicurezza e Difesa, nonché per i compensi per lavoro straordinario delle Forze Armate impegnate nella vigilanza a siti e obiettivi sensibili e in concorso alle Forze di Polizia nel controllo del territorio.
I profili di interesse per questo Sindacato di Polizia si rinvengono in relazione all’articolo 3 del decreto legge.
In particolare con tale articolo viene quantificato il fondo di cui all’articolo 35 del decreto-legge n. 113 del 2018 relativo al provvedimento di revisione dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze di Polizia e Forze Armate e quindi gli interventi correttivi dei decreti legislativi 29 maggio 2017, n. 94, e 29 maggio 2017, n.95. Sono previsti 68,7 milioni di euro per l’anno 2019, mentre per gli anni successivi, sino a oltre il 2028, sono previsti contributi annuali di poco inferiori a 120 milioni di euro
Il disegno di legge in esame non pare prevedere ulteriori risorse per il Riordino delle Carriere dei Poliziotti, dei Carabinieri, dei Finanzieri, etc… e per i provvedimenti correttivi dei decreti legislativi 94 e 95 del 2017, ma si limiterebbe a quantificare quelle attualmente disponibili, con ciò negando la necessità di ulteriori stanziamenti che invero necessiterebbero ed eccome, non solo a parere nostro ma anche di alcuni parlamentari
intervenuti nella discussione del disegno di legge nelle altre Commissioni parlamentari.
Quanto allo stanziamento di risorse per corrispondere il lavoro straordinario del personale delle Forze Armate impiegato nell’operazione “Strade sicure”, non si può certo che plaudere a tale iniziativa … ancora maggiore sarebbe però il nostro consenso se solo il Governo si stesse preoccupando di pagare anche gli straordinari, complessivamente circa 110 milioni di euro, che i Poliziotti sono stati “obbligati” a fare nel 2018 e 2019 ad oggi.
In conclusione, i contenuti del disegno di legge in esame, per ciò che concerne il personale del Comparto Sicurezza e Difesa, sono assolutamente inadeguati.
Le risorse disponibili per il Riordino delle Carriere ed il provvedimento correttivo in esame in questi giorni presso la Camera dei Deputati, sono del tutto insufficienti; non vi è alcuno stanziamento per pagare le decine di migliaia di ore di lavoro straordinario che il personale della Polizia di Stato è stato obbligato ad effettuare; non vi è un euro di stanziamento per il rinnovo del Contratto di Lavoro di quelle donne e uomini che ogni giorno sono sulle nostre strade per salvaguardare l’incolumità dei cittadini, per garantire il rispetto delle leggi dello Stato.
Va da sé che alle Preg.me SS.VV. è chiesto di valutare con la dovuta attenzione le criticità dell’articolo 3 del disegno di legge in esame in quanto le risorse individuate sono assolutamente insufficiente alle esigenze del Comparto Sicurezza e Difesa ed alle aspettative di tutto il personale “in divisa”, sollecitando il Governo a prevedere giusti stanziamenti per corrispondere adeguatamente a quanto prima esposto.
Grazie.

Il Segretario Generale della Federazione COISP
Domenico Pianese

SCARICA QUESTO DOCUMENTO IN FORMATO PDF