Reparti Mobili della Polizia di Stato. Utilizzo della maglietta “polo” per i servizi non dinamici e/o di riserva

1895
reparto-mobile
reparto-mobile

Roma, 20 giugno 2019

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

OGGETTO: Reparti Mobili della Polizia di Stato – Vestiario. Utilizzo della maglietta “polo” per i servizi non dinamici e/o di riserva.

In considerazione di quanto rappresentato a questa Segreteria Nazionale da molti operatori in servizio presso i Reparti Mobili, si sottopone a codesto Ufficio per le Relazioni Sindacali la questione relativa all’impiego, nel corso del periodo estivo, della maglietta tipo “polo” non ignifuga, in dotazione presso quegli Uffici, unitamente al gilet tattico e senza la giacca estiva della tuta da ordine pubblico, durante i servizi non dinamici e/o di riserva.
A tal proposito, il Servizio Reparti Speciali della Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato, ha già adottato l’allegata circolare prot. n. 17757 del 24 luglio 2017, con la quale è stata data comunicazione ai Dirigenti dei Reparti Mobili della Polizia di Stato dell’autorizzazione, data dalla Direzione Centrale per gli Affari Generali, all’impiego della predetta “polo” per i servizi esterni di pronto impiego.
Nella citata circolare, tuttavia, è stato accordato un uso in via meramente sperimentale, al punto che è stato richiesto ai Dirigenti dei Reparti Mobili di fornire, al termine della stagione estiva 2017, delle relazioni inerenti agli esiti della sperimentazione e alle eventuali criticità emerse.
L’autorizzazione, a quanto pare temporanea, non ha ovviamente risolto in via definitiva il problema del disagio considerevole che gli operatori dei Reparti Mobili subiscono a causa dell’obbligo di indossare la giacca estiva della tuta da ordine pubblico anche con temperature elevate durante i servizi esterni di pronto impiego o, in ogni caso, non dinamici.
Preme sottolineare come già per gli operatori di volante e dei Reparti Prevenzione Crimine sia previsto l’impiego esclusivo della maglietta di tipo “polo” per il periodo estivo, sebbene la tipologia di servizio sia ben diversa rispetto a quella che interessa il personale dei Reparti Mobili, valutati i rischi di esposizione ad agenti esterni pericolosi e alla distanza spesso ravvicinata con sconosciuti, che molte volte si verifica nei servizi di controllo del territorio (ad esempio, controllo dei documenti, intervento per lite in appartamento, interventi
in servizi di prevenzione di cessione di sostanze stupefacenti o psicotrope ecc.).
Sembra, pertanto, logico autorizzare anche i Reparti Mobili all’uso della “polo” nei servizi di o.p. in contesti in cui le manifestazioni non siano giudicate a rischio di turbativa dell’ordine pubblico, considerato che la valutazione del rischio viene effettuata con largo anticipo da parte dell’Ufficio Ordine Pubblico e, a livello locale, durante i tavoli tecnici.
La richiamata circolare prot. n. 17757 del 24 luglio 2017, d’altronde, pare risultare già di per sé esauriente, in quanto disciplinante anche le modalità di impiego della giacca della tuta da o.p. in caso di improvvise turbative, come, peraltro, già capita in relazione alle protezioni individuali (scudi, caschi, protezioni passive, ecc.).
Il COISP, alla luce di quanto sopra, chiede che si possa definitivamente approvare l’impiego, durante il periodo estivo, del capo di vestiario di cui in oggetto anche per gli operatori dei Reparti Mobili, valutati i numerosi servizi di pronto impiego e/ non dinamici cui sono chiamati, molto spesso in condizioni climatiche veramente proibitive.

In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTA NOTA IN FORMATO PDF