Questura di Asti, condotta antisindacale

351

Roma, 25 novembre 2019

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI
c.a. Signor Direttore, Vice Prefetto Maria De Bartolomeis

OGGETTO: Questura di Asti – Condotta antisindacale. Richiesta di intervento urgente.

Preg.mo Signor Direttore,
lo scorso 23 ottobre ci trovammo costretti a richiedere il Suo intervento nei confronti del Questore di Asti il quale, in assenza di mensa obbligatoria di servizio, pretendeva che il personale in servizio presso gli Uffici di Polizia della provincia si recasse a consumare il pasto presso la mensa dell’Ospedale “Cardinal G. Massaia” nonostante le immediate e continue proteste della nostra Segreteria Provinciale e quelle di tutte le altre rappresentanze sindacali del personale della Polizia di Stato, ampiamente motivate
sia in relazione all’impossibilità per il personale di fruire della citata mensa per questioni logistiche e di servizio che alla scarsa qualità del pasto offerto dalla mensa stessa per la mancanza di una necessaria varietà delle pietanze offerte in relazione anche agli orari in cui i Poliziotti si trovano a doverne fruire.
Ebbene, nel ringraziarla per l’attenzione immediata che ha posto sulla questione, ottenendo
la sospensione dell’obbligo di fruire della ridetta mensa ospedaliera da parte dei nostri colleghi di Asti, siamo tuttavia nuovamente a chiedere il Suo pronto intervento al fine di far comprendere al menzionato Questore che, pur in assenza di una mensa obbligatoria di servizio, vige comunque l’obbligo per l’Amministrazione di convocare, secondo le tempistiche statuite dalla normativa vigente, la Commissione paritetica provinciale in materia di “qualità e salubrità dei servizi di mensa e degli spacci”, che nel caso di specie costituirà un importante momento in cui addivenire ad una partecipata, condivisa e definitiva risoluzione della problematica di cui sopra e dovrà comunque occuparsi di
discutere su eventuali problematiche concernenti l’attribuzione del buono pasto o della qualità di eventuali servizi di mensa in convenzione, o pasti veicolati, che dovessero rendersi necessari per particolari servizi di ordine pubblico o in occasione di seggi elettorali, o altro ancora.

In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

Si allega nota redatta dalla Segreteria Provinciale COISP di
Asti e da tutte le altre Segreterie delle OO.SS. di tale provincia.

Il Segretario Generale del COISP
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN FORMATO PDF