Progetto di riorganizzazione dei Reparti Mobili. Incontro del 2 Maggio 2019

983

Si è svolto nella serata di ieri, presso il Dipartimento della P.S., il previsto incontro in merito al progetto di riorganizzazione dei Reparti Mobili della Polizia di Stato.
La riunione è stata presieduta dal Vice Capo della Polizia con funzioni vicarie Prefetto Luigi SAVINA coadiuvato dal Direttore Centrale per le Specialità Dott. Armando FORGIONE.
In apertura dell’incontro l’Amministrazione ha confermato quanto richiesto dalla Federazione COISP, ovvero la previsione di un Dirigente Superiore anche per la direzione del Reparto Mobile di Napoli al pari dei Reparti di Roma e Milano e la previsione di un Primo Dirigente per la direzione del Reparto Mobile di Cagliari.
La Federazione COISP, come già fatto durante il precedente incontro, ha nuovamente puntualizzato la propria ferma ed argomentata contrarietà a qualsiasi provvedimento che preveda, in qualsivoglia contesto collegato ai servizi di ordine pubblico, la suddivisione della squadra in due sotto-squadre di cinque operatori.
La Federazione COISP ha quindi sollevato la questione dell’individuazione dei Capi Squadra
e dei Capo Contingente, rispetto alla quale ha preteso la difesa delle peculiarità del ruolo Ispettori e di quello Sovrintendenti, contro una inaccettabile massificazione ed azzeramento dei pluriennali percorsi formativi e professionali.
La Federazione COISP ha manifestato forti perplessità in merito al trasferimento delle competenze dell’ufficio matricola presso le Questure. Ha quindi chiesto di far permanere gli uffici matricola presso i Reparti Mobili per assicurare continuità e funzionalità. In merito, il Prefetto Savina, nel recepire le nostre richieste, ha convenuto in un graduale trasferimento delle competenze matricolari.
La Federazione COISP ha chiesto di prevedere nei reparti di Roma, Napoli e Milano che in qualità di vice dirigente siano assegnati appartenenti al ruolo dirigenziale con qualifica di Primo Dirigente.
E’ stato inoltre chiesto di prevedere presso i Reparti di fascia superiore la preposizione di almeno 5 funzionari del ruolo dirigenti della Polizia di Stato.
La Federazione COISP ha chiesto che i veicoli da destinare ai Reparti Mobili siano più rispondenti alle esigenze degli Operatori e più funzionali alle fasi operative connesse ai servizi di ordine pubblico.
In ultimo la Federazione COISP ha rappresentato l’importanza della formazione e dell’aggiornamento degli Operatori dei Reparti Mobili ed ha manifestato apprezzamento per il lavoro svolto dal Centro di Formazione per la Tutela dell’Ordine Pubblico di Nettuno.
Al termine del confronto, il Vice Capo della Polizia Savina ed il Direttore Centrale delle Specialità Forgione, nel recepire le richieste avanzate dalla Federazione COISP, hanno assicurato ulteriori approfondimenti prima dell’emanazione del progetto di riorganizzazione dei Reparti Mobili della Polizia di Stato.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTO COMUNICATO IN FORMATO PDF