Personale in missione obbligato a permanere in alloggi indecorosi – Richiesta di intervento urgente

539

Roma, 25 settembre 2019

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

OGGETTO: Personale in missione obbligato a permanere in alloggi indecorosi – Richiesta di
intervento urgente.

Lo scorso 17 settembre ha avuto inizio, presso il Centro Polifunzionale di Spinaceto, il 19° corso di addestramento per “FOCAL POINT DELLA BANCA DATI S.D.I. (ISTRUTTORE E REFERENTE)” che avrà termine il 27 p.v..
Sebbene da ben 7 anni sia in vigore l’Accordo per la determinazione dei criteri di idoneità degli alloggi di servizio per il personale della Polizia di Stato in missione (ai sensi dell’art. 22 dell’A.N.Q.), che obbliga l’Amministrazione ad alloggiare il personale in missione in alberghi di prima categoria (4 stelle) a meno che, nella sede di missione, non disponga di alloggi di servizio che hanno tutta una serie di caratteristiche volte a garantire funzionalità, decoro e dignità per il personale, nel caso di specie i frequentatori del citato 19° corso per “FOCAL POINT” pare siano stati allocati in un appartamento dismesso all’interno del Centro, del tutto inadeguato ad ospitarli.
In sette sono obbligati a dividere un appartamento ove non sono presenti docce ed i servizi
igienici sono insufficienti. L’area circostante è in stato di abbandono.
Ora, Gent.mo Direttore, come Lei potrà ben accertare dagli atti del Suo Ufficio, il menzionato Accordo è stato ottenuto dal COISP dopo una estenuante azione che abbiamo portato avanti, in maniera determinata quanto solitaria (ed anzi addirittura superando un’incomprensibile ed inutile ostruzionismo di non pochi, tra cui anche qualche organizzazione sindacali), a garanzia della dignità e dei diritti dei colleghi.
È stata una battaglia, lunga, per ottenere il riconoscimento di una cosa che doveva essere ovvia: alloggiare i Poliziotti tutti, non solo alcuni, in sistemazioni assolutamente decorose … ed è stata una battaglia che non abbiamo alcuna intenzione di ripetere perché i suoi risultati, sottoscritti finanche dal Ministro pro tempore, sono e devono essere chiari a tutti.
Il COISP pertanto chiede a codesto Ufficio un urgente intervento sulla questione, ottenendo
alloggi adeguati per i frequentatori del menzionato corso e impedendo il ripetersi di disposizioni volte a negare la dignità dei Poliziotti.

In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTA NOTA IN FORMATO PDF