Napoli, assalto alla Polizia da parte di una camorra che va definitivamente cancellata con ogni mezzo possibile

137

NAPOLI, ASSALTO ALLA POLIZIA DA PARTE DI UNA CAMORRA CHE VA
DEFINITIVAMENTE CANCELLATA CON OGNI MEZZO POSSIBILE

Meschini e codardi!” Così Domenico Pianese, Segretario Generale del Sindacato di Polizia COISP, commenta l’attacco della camorra, a colpi di pistola, nei confronti della Polizia di Stato, consumatosi la notte da domenica e lunedì scorsi nel quartiere Ponticelli di Napoli.

La guerra tra cosche, che si sta consumando da tempo nella città partenopea, a quanto pare rivolge adesso la propria attenzione anche contro lo Stato e lo fa – prosegue Domenico Pianese – nella maniera vigliacca che caratterizza certa gente”.

Quattro colpi di pistola esplosi in direzione di una pattuglia della Polizia di Stato, alle spalle degli agenti, sono il segnale – continua il leader del COISP – che lo Stato deve intervenire con ancora maggiore incisione, con più uomini e con leggi migliori. L’impegno dei Poliziotti verso la salvaguardia dei diritti dei cittadini e la tutela delle Istituzioni necessita di chiari segnali da parte del Governo, come anche da parte di quei cittadini onesti che costituiscono la stragrande maggioranza del popolo napoletano”.
Ai nostri colleghi attaccati vigliaccamente dalla camorra ed a tutti quelli che a Napoli
quotidianamente mettono a rischio la propria vita indossando una divisa – conclude Pianese – va il ringraziamento, l’apprezzamento e la vicinanza del COISP tutto. Ai meschini e codardi va il nostro disprezzo e tutto il nostro impegno e quello dei nostri colleghi affinché proseguano la loro indegna esistenza nelle carceri di questo Paese”.

La Segreteria Nazionale del Co.I.S.P.

 

SCARICA IL COMUNICATO IN FORMATO PDF