Migranti: Pianese (COISP), Finanzieri indagati? E’ ribaltamento posizioni

2083

MIGRANTI: PIANESE (COISP), FINANZIERI INDAGATI? E’ RIBALTAMENTO POSIZIONI

Roma 30 Gennaio
“Se dei colleghi della Guardia di Finanza vengono indagati per aver fatto il loro dovere eseguendo un ordine legittimo e rispettoso delle leggi del Paese, significa che è in atto un vero e proprio ribaltamento delle posizioni”.
Così Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, commenta quanto riportato dal quotidiano La Verità su un’indagine della Procura di Agrigento nei confronti di alcuni finanzieri per aver intimato alla nave di una Ong con migranti a bordo di non entrare in acque territoriali nazionali.
“Chi svolge una missione istituzionale per far rispettare le norme italiane – prosegue – non può trovarsi a doverne rispondere in prima persona, sottraendo peraltro da stipendi già inadeguati le risorse necessarie alla propria difesa.
Situazioni come questa non fanno che generare nelle Forze di Polizia confusione e mancanza di motivazione nel tutelare uno Stato e un ordinamento che non li sostengono”, conclude

 

MIGRANTI. PIANESE (COISP): FINANZIERI INDAGATI? POSIZIONI RIBALTATE
(DIRE) Roma, 30 gen. – “Se dei colleghi della Guardia di Finanza vengono indagati per aver fatto il loro dovere eseguendo un ordine legittimo e rispettoso delle leggi del Paese, significa che e’ in atto un vero e proprio ribaltamento delle posizioni”. Cosi’ Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia COISP, commenta quanto riportato dal quotidiano ‘La Verita” su un’indagine della Procura di Agrigento nei confronti di alcuni finanzieri per aver intimato alla nave di una Ong con migranti a bordo di non entrare in acque territoriali nazionali. “Chi svolge una missione istituzionale per far rispettare le norme italiane- prosegue- non puo’ trovarsi a doverne rispondere in prima persona, sottraendo peraltro da stipendi gia’ inadeguati le risorse necessarie alla propria difesa. Situazioni come questa non fanno che generare nelle Forze di Polizia confusione e mancanza di motivazione nel tutelare uno Stato e un ordinamento che non li sostengono”, conclude.  (Ago/ Dire) 18:49 30-01-20

MIGRANTI. PIANESE (COISP): FINANZIERI INDAGATI? POSIZIONI RIBALTATE
(AGI) – Roma, 30 gen. –  “Se dei colleghi della Guardia di Finanza vengono indagati per aver fatto il loro dovere eseguendo un ordine legittimo e rispettoso delle leggi del Paese, significa che e’ in atto un vero e proprio ribaltamento delle posizioni”.  Cosi’ Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia COISP, commenta quanto riportato dal quotidiano ‘La Verita” su un’indagine della Procura di Agrigento nei confronti di alcuni finanzieri per aver intimato alla nave di una Ong con migranti a bordo di non entrare in acque territoriali nazionali. “Chi svolge una missione istituzionale per far rispettare le norme italiane- prosegue- non puo’ trovarsi a doverne rispondere in prima persona, sottraendo peraltro da stipendi gia’ inadeguati le risorse necessarie alla propria difesa. Situazioni come questa non fanno che generare nelle Forze di Polizia confusione e  mancanza di motivazione nel tutelare uno Stato e un ordinamento che non li sostengono”, conclude. (AGI) Ca7/ Sol 301648 GEN 20 NNNN

 

MIGRANTI. PIANESE (COISP): FINANZIERI INDAGATI? E’ RIBALTAMENTO POSIZIONI
(askanews) –  Roma, 30 gen. – “Se dei colleghi della Guardia di Finanza vengono indagati per aver fatto il loro dovere eseguendo un ordine legittimo e rispettoso delle leggi del Paese, significa che e’ in atto un vero e proprio ribaltamento delle posizioni”. Cosi’ Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia COISP, commenta quanto riportato dal quotidiano ‘La Verita” su un’indagine della Procura di Agrigento nei confronti di alcuni finanzieri per aver intimato alla nave di una Ong con migranti a bordo di non entrare in acque territoriali nazionali. “Chi svolge una missione istituzionale per far rispettare le norme italiane- prosegue- non puo’ trovarsi a doverne rispondere  in prima persona, sottraendo peraltro da stipendi gia’ inadeguati le risorse necessarie alla propria difesa. Situazioni come questa non fanno che generare nelle Forze di Polizia confusione e mancanza di motivazione nel tutelare uno Stato e un ordinamento che non li sostengono”, conclude. Asa 2020030T182311Z

 


PIANESE (COISP): FINANZIERI INDAGATI? POSIZIONI RIBALTATE

(9Colonne) Roma, 30 gen – “Se dei colleghi della Guardia di Finanza vengono indagati per aver fatto il loro dovere eseguendo un ordine legittimo e rispettoso delle leggi del Paese, significa che e’ in atto un vero e proprio ribaltamento delle posizioni”.  Cosi’ Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia COISP, commenta quanto riportato dal quotidiano ‘La Verita” su un’indagine della Procura di Agrigento nei confronti di alcuni finanzieri per aver intimato alla nave di una Ong con migranti a bordo di non entrare in acque territoriali nazionali. “Chi svolge una missione istituzionale per far rispettare le norme italiane- prosegue- non puo’ trovarsi a doverne rispondere  in prima persona, sottraendo peraltro da stipendi gia’ inadeguati le risorse necessarie alla propria difesa. Situazioni come questa non fanno che generare nelle Forze di Polizia confusione e mancanza di motivazione nel tutelare uno Stato e un ordinamento che non li sostengono”, conclude. (red)

 

COISP * MIGRANTI: PIANESE, « FINANZIERI INDAGATI? SIGNIFICA CHE È IN ATTO UN VERO E PROPRIO RIBALTAMENTO DELLE POSIZIONI »
Migranti: Pianese (Coisp), finanzieri indagati? E’ ribaltamento posizioni. “Se dei colleghi della Guardia di Finanza vengono indagati per aver fatto il loro dovere eseguendo un ordine legittimo e rispettoso delle leggi del Paese, significa che è in atto un vero e proprio ribaltamento delle posizioni”. Così Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, commenta quanto riportato dal quotidiano La Verità su un’indagine della Procura di Agrigento nei confronti di alcuni finanzieri per aver intimato alla nave di una Ong con migranti a bordo di non entrare in acque territoriali nazionali. “Chi svolge una missione istituzionale per far rispettare le norme italiane – prosegue – non può trovarsi a doverne rispondere in prima persona, sottraendo peraltro da stipendi già inadeguati le risorse necessarie alla propria difesa. Situazioni come questa non fanno che generare nelle Forze di Polizia confusione e mancanza di motivazione nel tutelare uno Stato e un ordinamento che non li sostengono”, conclude.

 

MIGRANTI: PIANESE (COISP), FINANZIERI INDAGATI? E’ RIBALTAMENTO POSIZIONI
(AGENPARL) – gio 30 gennaio 2020 *Migranti: Pianese (Coisp), finanzieri indagati? E’ ribaltamento posizioni* “Se dei colleghi della Guardia di Finanza vengono indagati per aver fatto il loro dovere eseguendo un ordine legittimo e rispettoso delle leggi del Paese, significa che è in atto un vero e proprio ribaltamento delle posizioni”.
Così Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp, commenta quanto riportato dal quotidiano La Verità su un’indagine della Procura di Agrigento nei confronti di alcuni finanzieri per aver intimato alla nave di una Ong con migranti a bordo di non entrare in acque territoriali nazionali.
“Chi svolge una missione istituzionale per far rispettare le norme italiane – prosegue – non può trovarsi a doverne rispondere in prima persona, sottraendo peraltro da stipendi già inadeguati le risorse necessarie alla propria difesa. Situazioni come questa non fanno che generare nelle Forze di Polizia confusione e mancanza di motivazione nel tutelare uno Stato e un ordinamento che non li sostengono”, conclude

 

SCARICA LA RASSEGNA IN FORMATO PDF