IL COISP dice NO alla chiusura di Uffici di Polizia

518

I COMMISSARIATI SAN GIOVANNI, SANT’IPPOLITO e GENZANO NON DEVONO ESSERE CHIUSI

Nel corso dell’incontro svoltosi il 27 settembre u.s. tra il COISP ed il Sottosegretario Nicola MOLTENI, questi aveva comunicato la volontà del Governo di non chiudere alcun presidio di Polizia e di procedere altresì alla sospensione e congelamento del piano di razionalizzazione degli uffici delle Specialità (Polizia Postale, Stradale, Ferroviaria, Squadre Nautiche, etc..).
L’enorme soddisfazione di questa O.S. nel prendere atto che il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ed il Sottosegretario all’Interno Nicola Molteni avevano inteso raccogliere l’appello che il COISP aveva loro formulato sin dall’inizio della legislatura, ha dovuto successivamente fare i conti con l’evidenza dei fatti.
Nei giorni scorsi, difatti, la Questura di Roma ha comunicato l’imminente chiusura dei Commissariati Genzano, Sant’Ippolito e San Giovanni.
Di tale chiusura, che trova la ferma contrarietà del COISP, è stato chiaramente informato dal COISP il Sottosegretario Nicola MOLTENI nel corso della riunione tenutasi il 4 ottobre al quale è stato puntualizzato che la chiusura dei menzionati presidi territoriali causerebbe in popolosi quartieri romani un pericoloso indietreggiamento della Polizia di Stato rispetto alla richiesta di Sicurezza dei Cittadini della Capitale.
Vedremo cosa accadrà …
Il COISP di certo non approverà mai la chiusura di un ufficio di Polizia (qui peraltro si parla di tre Commissariati assolutamente importanti per le città di Roma e Genzano) ma continuerà a pretenderne anzi il rafforzamento!

Roma, 5 ottobre 2018

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTO COMUNICATO IN FORMATO PDF