I Poliziotti costretti ad anticipare di tasca propria i costi dei servizi fuori sede

780

Roma, 15 novembre 2018

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

I Poliziotti costretti ad anticipare di tasca propria i costi dei servizi fuori sede.
Richiesta di intervento urgente

La Convenzione tra il Ministero dell’Interno – Dipartimento della P.S. ed il Gruppo Ferrovie
dello Stato Italiane, sottoscritta il 26 giugno 2017, ha previsto, rispetto al precedente accordo, maggiori benefici economici per l’effettuazione dei servizi di scorta a lunga percorrenza diurne e notturne, con la corresponsione di indennità interamente soggette a regime forfettario, pari rispettivamente ad € 60,00 e € 130,00, omnicomprensive degli oneri relativi a vitto e alloggio.
Al pari della normale indennità di missione, i colleghi interessati dai citati servizi di scorta
hanno diritto all’anticipo pari all’85% della somma spettante.
Ciò premesso, come si evince dall’allegata nota della nostra Segreteria Provinciale di Napoli, il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania, a far data dagli inizi dello scorso mese di novembre, ha sospeso la corresponsione del citato anticipo a causa di una dichiarata “assenza degli accrediti di fondi ad hoc sui capitoli di competenza”.
Quanto sopra obbliga chiaramente il personale a sostenere ingenti spese utilizzando le proprie risorse economiche che – come noto – vengono alimentate da uno stipendio affatto consistente, già di per sé insufficiente alle esigenze di una normale famiglia.
Codesto Ufficio è pertanto pregato di voler intervenire con ogni possibile urgenza presso i
competenti settori del Dipartimento, affinché si ponga immediatamente termine alla situazione di cui sopra con il ripristino del capitolo di spesa destinato agli anticipi forfettari sulle scorte a lunga percorrenza.

In attesa di cortese riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTA NOTA IN FORMATO PDF