G.I.P.S. di Ancona – Convocazione delle OO.SS. e negazione dei permessi ex art. 32 comma 4 DPR 164/2002

609

Roma, 29 aprile 2019

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

OGGETTO: G.I.P.S. di Ancona – Convocazione delle OO.SS. e negazione dei permessi ex art. 32 comma 4 DPR 164/2002

Con l’allegata nota n. 225/CAN/2019-3352-U/V-Mas.1911/AAG dello scorso 8 aprile,
il dirigente del Gabinetto Interregionale Polizia Scientifica per le Marche e l’Abruzzo, con sede ad Ancona, ha inteso provvedere alla “Convocazione per il giorno 24.4.2019” del Medico Competente, del RSSP presso il predetto Gabinetto Interregionale e dei Segretari Provinciali delle OO.SS. del personale della Polizia di Stato, al fine di provvedere alla “valutazione dei rischi dello stress da lavoro correlato”.
Detta “Convocazione”, poi rinviata a data da destinarsi, che verosimilmente sarà imminente, ha visto quell’Amministrazione periferica negare, verbalmente, ai rappresentanti delle OO.SS. la concessione di permessi sindacali “su convocazione dell’amministrazione” ex art. 32 comma 4 DPR 164/2002 … e pretendere che detti rappresentanti, seppur “convocati”, partecipino all’incontro utilizzando i permessi sindacali facenti parte del monte ore dei rispettivi Sindacati di appartenenza oppure le ore di permesso dall’art. 24 comma 4 del vecchio ANQ, la cui validità è fatta salva dalla
circolare esplicativa del vigente ANQ (prot. 557/RS/01/113/0461 del 8.3.2010 a firma del Signor Capo della Polizia).
Ora, poiché la partecipazione a riunioni sul medesimo argomento tenutesi presso il Dipartimento ha sempre visto codesto Ufficio concedere i relativi permessi ex art. 32 comma 4 DPR 164/2002 qualora chiesti dalle varie Segreterie Nazionali, non si comprende come ciò non sia possibile anche ad Ancona, dove si pretenderebbe che le OO.SS. partecipino ad un incontro “convocato” dall’Amministrazione utilizzando i propri permessi o le poche ore statuite dall’ANQ per le molteplici attività che hanno in obbligo di effettuare i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.
Codesto Ufficio è pregato di voler intervenire al riguardo.

In attesa di cortese urgentissimo riscontro, anche per le vie brevi, l’occasione è gradita
per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTA NOTA IN FORMATO PDF