FESI 2018. L’Amministrazione convochi immediatamente il COISP e le altre OO.SS.

897

Roma, 11 febbraio 2019

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI
c.a. Signor Direttore, Vice Prefetto Maria De Bartolomeis

 

OGGETTO: Fondo per l’Efficienza dei Servizi Istituzionali per l’anno 2018. L’Amministrazione convochi immediatamente il COISP e le altre OO.SS..

Preg.mo Direttore,
lo scorso 22 maggio, su richiesta del COISP, si è tenuta presso il Dipartimento una riunione, da Lei presieduta, finalizzata a discutere sull’opportunità, tanto per il 2018 che per gli anni a seguire, di rivedere gli istituti indennizzati con le risorse del FESI (Fondo Incentivante per i Servizi Istituzionali) in considerazione anche delle maggiori risorse disponibili per gli anni 2018, 2019 e 2020 (rispettivamente € 7.342.304, € 14.684.608 e €
22.026.912).
In quella circostanza il COISP aveva rappresentato la necessità di procedere con una rivalutazione del numero complessivo di giornate di reperibilità e cambio turno nonché la giusta chiamata a responsabilità amministrativa nei confronti di quei dirigenti che avallano il costante abuso che viene fatto di detti istituti in non pochi Uffici, così da arrivare sia ad incrementare il compenso per la produttività collettiva ed anche quelli per gli stessi cambio turno e reperibilità nonché introdurre ulteriori indennità per alcune tipologie di servizi
particolarmente gravosi, tra cui i turni serali e notturni, così da compensarli nell’attesa di un definitivo riconoscimento in sede di Contratto di Lavoro.
Parimenti il COISP aveva rappresentato la necessità di statuire che la maturazione (almeno 15 giorni di servizio nel mese) del diritto alla corresponsione di un dodicesimo del compenso per cambio turno forfettario nei riguardi dei colleghi dei Reparti Mobili, fosse da riferirsi esclusivamente all’ipotesi di aggregazione o trasferimento presso altri Uffici, con ciò superando l’attuale interpretazione che porta a negare tale emolumento anche nel caso in cui il predetto personale si assenta per più di 15 giorni per congedo ordinario, congedo
straordinario, etc. pur permanendo in forza ai citati Reparti.
All’esito di detto incontro il Signor Capo della Polizia, come concordato, emanò una circolare diretta ai Dirigenti degli Uffici e Reparti della Polizia di Stato al fine di acquisire dati precisi relativamente a taluni servizi attualmente compensati con le risorse del Fondo (cambi turno e reperibilità), così da poter valutare possibili correttivi, ma anche al fine di acquisire il dato numerico dei servizi continuativi e dei turni serali e notturni per
poter poi vagliare la possibilità di un loro eventuale indennizzo.
Ebbene, da tale riunione sono trascorsi quasi nove mesi ed ancora non è giunta alcuna convocazione ad un nuovo incontro da parte del Suo Ufficio.
In considerazione di quanto evidenziato Le chiedo di convocare il COISP e le altre OO.SS. al fine di procedere alla compiuta valutazione degli istituti da compensare attraverso le risorse del FESI per l’anno 2018 e conseguentemente alla sottoscrizione dell’Accordo e quindi al pagamento degli emolumenti spettanti ai Poliziotti.

In attesa di urgente riscontro, Le invio cordiali saluti.

Il Segretario Generale del COISP
Domenico Pianese

SCARICA QUESTA NOTA IN FORMATO PDF