FESI 2018. La Federazione COISP insiste sulla necessità di una indennità per i servizi serali e notturni

1276

Si è appena concluso, presso il Dipartimento della P.S., un incontro tra le OO.SS. della Polizia di Stato e l’Amministrazione relativo alla destinazione delle risorse disponibili per il
Fondo per l’efficienza dei servizi istituzionali per l’anno 2018.
La riunione, fortemente voluta dalla Federazione COISP, è stata presieduta dalla Dr.ssa Maria De Bartolomeis, Direttore dell’Ufficio per le Relazioni Sindacali, la quale in apertura ha comunicato che il predetto Fondo potrà contare su uno stanziamento complessivo per l’anno 2018 pari ad € 123.956.000 (+ € 10.892.000 rispetto al precedente anno) ed ha quindi fornito i dati richiesti dalla Federazione COISP relativamente ai servizi serali e notturni espletati dal personale della Polizia di Stato durante lo scorso anno.
La Federazione COISP, nell’ampio intervento fatto, in continuità con quanto sostenuto anche negli scorsi anni, ha insistito sulla necessità di rimodulare il Fondo per l’efficienza dei servizi istituzionali, introducendo i necessari correttivi per riconoscere uno specifico riconoscimento economico al personale della Polizia di Stato che effettua le turnazioni maggiormente gravose, come chi è impiegato nei servizi serali e notturni.
La Federazione COISP ha quindi ribadito che è d’obbligo intraprendere un percorso virtuoso
che vada a riconoscere, anche economicamente, il sacrificio degli appartenenti alla Polizia di Stato che sono impegnati in tutti i dispositivi di prevenzione e repressione dei reati.
La Federazione COISP ha inoltre evidenziato che è arrivato il momento di risolvere le più volte denunciate cattive interpretazioni sull’attribuzione del cambio turno forfettario per i Reparti Mobili, statuendo in maniera chiara a chiunque che la maturazione (almeno 15 giorni di servizio nel mese) del diritto alla corresponsione di un dodicesimo del compenso per cambio turno forfettario nei riguardi dei colleghi dei Reparti Mobili, è da riferirsi esclusivamente all’ipotesi di aggregazione o trasferimento presso altri Uffici, con ciò superando l’attuale assurda interpretazione che porta a negare tale emolumento anche nel caso in cui il predetto personale si assenta per più di 15 giorni per congedo ordinario, congedo straordinario, etc. pur permanendo in forza ai citati Reparti.
La Federazione COISP ha infine chiesto all’Amministrazione una programmazione di incontri
necessari ad addivenire alla definizione degli istituti che dovranno essere compensati con le risorse del FESI, così da poter arrivare quanto prima alla sottoscrizione dell’Accordo e al pagamento degli emolumenti spettanti ai Poliziotti entro il mese di giugno 2019.
La parte pubblica ha assicurato la calendarizzazione degli incontri per addivenire, entro il prossimo mese di aprile, alla sottoscrizione dell’Accordo tra l’Amministrazione e le Organizzazioni Sindacali maggiormente rappresentative.

Roma, 21 marzo 2019

La Segreteria Nazionale della Federazione COISP

SCARICA QUESTO COMUNICATO IN FORMATO PDF