Convertito in legge il Decreto Sicurezza Bis

1986

GRAZIE ALL’IMPEGNO DEL COISP CI SARANNO
MAGGIORI TUTELE PER I POLIZIOTTI
E MAGGIORE SICUREZZA PER I CITTADINI

Nella seduta di lunedì 5 agosto, con 160 voti favorevoli, 57 contrari e 21 astensioni, il
Senato ha rinnovato la fiducia al Governo, approvando definitivamente, senza
emendamenti né articoli aggiuntivi, il testo licenziato dalla Camera per il ddl di
conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge n. 53, recante disposizioni
urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica (c.d. decreto sicurezza bis).
Il c.d. “decreto sicurezza bis” è stato quindi convertito in legge e la sua pubblicazione in
gazzetta ufficiale è imminente.
Le norme introdotte e/o modificate costituiscono senza dubbio quanto di meglio, da anni,
è stato fatto in questo Paese per arrivare a garantire quella concreta sicurezza che i
Cittadini chiedono e per tutelare seriamente la gravosa attività svolta quotidianamente
dalle Forze dell’Ordine a salvaguardia del bene comune.
Lo abbiamo già affermato e lo ribadiamo: se, da una parte, è doveroso l’impegno del
Governo ma principalmente del Ministro dell’Interno Matteo SALVINI, del
Sottosegretario all’Interno Nicola MOLTENI e del Capo della Polizia Franco
GABRIELLI, d’altra parte possiamo ben dire che i contenuti del decreto legge 53/2019,
convertito definitivamente in legge, sono stati sollecitati continuamente dal COISP, sia
ufficialmente che in incontri informali. Il “decreto sicurezza bis” contiene anche il
contributo del COISP e nessun’altro può dire la medesima cosa.
Aprendo il documento pdf qui allegato potrete leggere le norme che maggiormente ci interessano del testo della legge di conversione del decreto-legge n. 53, recante disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica, che a breve verrà pubblicata in Gazzetta Ufficiale. A seguire di ogni articolo è stata anche riportata l’eventuale norma modificata, nonché un nostro breve
commento. Le norme introdotte e le modifiche a quelle esistenti sono riportate in rosso
per una migliore comprensione.

APRI IL DOCUMENTO