Concorso 501 Vice Ispettori. La Questura di Treviso nega ai partecipanti l’anticipo del trattamento di missione

1743

Roma, 20 novembre 2018

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

OGGETTO: Prova scritta del concorso interno, per titoli ed esame, per la copertura di 501 posti per Vice Ispettore del ruolo degli Ispettori della Polizia di Stato.
La Questura di Treviso nega al personale l’anticipo del trattamento di missione.
Richiesta di intervento urgente

Dal 21 al 28 novembre p.v. si terrà a Roma la prova scritta del concorso interno in oggetto
indicato. Ai partecipanti, giusta circolare ministeriale n. 333-B/12P.3.17/19879 del 12.11.2018, compete il trattamento economico di missione.
Nonostante sia esplicitato nella predetta circolare e previsto dalle norme vigenti, pare che la Questura di Treviso abbia inteso negare l’anticipo del trattamento di missione al proprio personale che dovrà partecipare alla citata prova concorsuale.
Quanto sopra, peraltro, sebbene la nostra Segreteria Provinciale di Treviso sia intervenuta nei riguardi del predetto Questore con l’allegata lettera del 15 novembre scorso, i cui contenuti sono pienamente condivisi da questa Segreteria Nazionale.
Codesto Ufficio è quindi pregato di voler intervenire con cortese urgenza al fine di ristabilire, a Treviso, il pieno rispetto delle previsioni normative in materia di trattamento economico di missione, così impedendo che i Poliziotti trevigiani vengano illegittimamente obbligati a far fronte alle spese di viaggio, vitto e alloggio con le proprie disponibilità economiche, salvo poi vedersele riassegnate dopo chissà quanti mesi.

In attesa di cortese immediato riscontro anche per le vie brevi, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA QUESTO COMUNICATO IN FORMATO PDF