Cambi turno e reperibilità. Incontro del 5 Giugno 2019

477

Nella mattinata odierna, presso il Dipartimento della P.S., si è svolto un confronto tra l’Amministrazione e le Organizzazioni Sindacali in merito alla ripartizione dei cambi turno e delle giornate di reperibilità tra i vari Uffici e Reparti di Polizia, nonché per una analisi
dell’attuazione di tali istituti nell’arco dello scorso anno 2018.
La riunione è stata presieduta dal Dirigente Generale Filippo Santarelli della Segreteria del
Dipartimento e dal Direttore dell’Ufficio per le Relazioni Sindacali Vice Prefetto Maria De
Bartolomeis.
L’Amministrazione ha rappresentato alcune criticità che riguardano taluni Uffici territoriali
e centrali che, nel 2018, hanno superato il limite assegnato di cambi turno e reperibilità ed ha assicurato il proprio intervento affinché tutti gli Uffici e Reparti assicurino un attento e scrupoloso rispetto dei limiti imposti dalla ripartizione.
La Federazione COISP ha ricordato che le indennità di cambio turno e reperibilità servono
a remunerare, seppur parzialmente, il disagio del personale che si vede modificato il turno
di servizio previsto dalla pianificazione settimanale e gli obblighi che provengono dall’essere
posto in reperibilità.
La Federazione COISP ha quindi inteso sottolineare la necessità di proseguire con i precedenti criteri cardine della distribuzione dei cambi turno e reperibilità in quanto basati su valutazioni oggettive, evidenziando come una giusta ripartizione, quale quella sinora fatta, deve anche costituire un freno ad una gestione superficiale delle risorse umane e soprattutto un limite ad alcune delle maggiori cause di disagio lavorativo.
In virtù di quanto sopra, quindi, la Federazione COISP ha chiesto che vengano mantenuti inalterati i citati criteri non mancando di sottolineare la necessità di una adeguata rivalutazione del numero dei cambi turno e reperibilità assegnate ai Reparti Prevenzione Crimine in considerazione del fatto che le Unità Operative di Pronto Intervento (UOPI) sono state poste alle dipendenze dei predetti Reparti.
Al termine dell’incontro l’Amministrazione ha confermato che lascerà inalterata la ripartizione dei cambi turni e reperibilità fra i vari Uffici e Reparti, mentre – come da noi chiesto – saranno opportunamente rivalutate, nel rispetto dei criteri previsti, le assegnazioni dei citati istituti agli RPC in considerazione dell’assorbimento delle UOPI.

Roma, 5 giugno 2019

La Segreteria Nazionale della Federazione COISP

SCARICA QUESTO COMUNICATO IN FORMATO PDF