Squadre Nautiche e Squadre Sommozzatori – movimentazione ed assegnazione mezzi nautici

467
Sommozzatori della Polizia
Sommozzatori della Polizia

Roma, 31 luglio 2018

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA
SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO
UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI

Squadre Nautiche e Squadre Sommozzatori – movimentazione ed assegnazione mezzi nautici

E’ ormai noto a tutti che il Settore Nautico della Polizia di Stato stia passando un periodo di forte difficoltà e di immobilismo.
Le cause di tutto ciò vanno però distinte tra le decisioni politiche, vedasi l’emanazione del D.Lgs. 177 del 19 luglio 2016, e le incomprensibili determinazioni prese dal Dipartimento, nello specifico i Reparti Speciali, nella gestione di un settore che comunque a tutt’oggi è operativo e continua a garantire i servizi di specialità nautica come il controllo delle coste e l’impiego nelle manifestazioni
sia di carattere sportivo che di carattere di Ordine Pubblico che si svolgono sulle coste del territorio.
E’ di recente la notizia che vi sia un avvicendamento ed una ridistribuzione dei mezzi nautici, già in uso, tra gli uffici di specialità nautica. Avvicendamenti che però hanno un comune denominatore: sono tolti alle Squadre nautiche ed assegnati a Squadre lacuali o Squadre Sommozzatori.
In pratica il Dipartimento, in attesa della vera e propria chiusura di ridette Squadre Nautiche (che il COISP auspica che il nuovo Governo – peraltro sollecitato da questa O.S. – sospenda quanto prima), le sta già privando dei pochi mezzi che permettono loro di effettuare il servizio.
Tra l’altro, ci preme sottolineare che trattasi di imbarcazioni che hanno già molti anni di utilizzo e di conseguenza di ore di navigazione. Mezzi nautici che spesso il personale riesce a mantenere efficiente perché ci lavora da anni e ne conosce i difetti e le anomalie dovute all’utilizzo.
Riteniamo comunque che alle Squadre Sommozzatori debbano essere assegnati delle nuove imbarcazioni, considerato che i mezzi nautici a loro assegnati, gommoni Stilmar, risalgono a dotazioni di dieci ed in alcuni casi dodici anni fa.
Non ci permetteremmo mai di criticare le scelte e le determinazioni organizzative se queste fossero avvalorate da argomenti validi, ma viste le criticità sopra esposte, è auspicabile, e da noi chiesto, che il Dipartimento faccia degli investimenti in uffici e settori di cui comunque non è prevista la soppressione, come il caso delle Squadre Sommozzatori.
In attesa di urgente riscontro, si porgono Distinti Saluti.

La Segreteria Nazionale del COISP

SCARICA LA NOTA IN FORMATO PDF