slogan.png

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Gentile Signora, Sono un'ex appartenente alla Polizia di Stato,in pensione. Non sono una vittima del dovere, ma...

D: Gentile Signora, Sono un'ex appartenente alla Polizia di Stato, in pensione - Non sono una vittima del dovere, ma un'invalido di servizio di 5^ categoria, tabellare e vorrei porle una domanda :

Mi e stato riconosciuto l'assegno d'incollocabilità di cui all'art.104 del T.U.1092/1973,da parte della ULS del luogo di residenza su richiesta del Ministero dell'interno - La domanda che voglio porle, e se possibile in riferimento alle fonti normative,avere una risposta di chiarimento,compatibilmente con la sua disponibilità:

1)- Il giudizio della ULS,ai fini della concessione dell'assegno di incollocabilità e definitivo,oppure deve passare al vaglio di altra commissione.-

2)- Quali sono i termini in cui devono pronunciarsi ?

3)- Oltre ad essere equiparati ad invalidi di 1 categoria ai fini pensionistici, quali altri benefici economici spettano ?

La ringrazio - C.S. - la risposta al quesito,

 

R:Gentile C.S., per poter dare una risposta esaustiva al suo quesito mi occorrerebbe sapere, nello specifico, quale Ufficio del Ministero dell'Interno ha richiesto il riconoscimento dell'assegno di incollocabilità da parte della ULS del luogo di residenza, per poter risalire all'esatto iter della sua pratica; o in alterantiva visionare la documentazione in suo possesso che se lo ritiene , può inviarmi via mail in allegato o in alternativa la nr. di fax 06-96708517.

Grazie per averci scritto   

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Maria Marasco

Congresso 2017